“Luca era gay”: Luca, che ha vissuto una storia simile a quella del protagonista del brano di Povia, si racconta

banner_home

Durante l’ultima edizione di Sanremo, il brano di Povia aveva catturato l’attenzione per il contenuto del suo testo, scatenando anche qualche polemica.

Il “protagonista” della canzone, Luca, che ha vissuto una storia simile a quella raccontata da Povia, è stato ospite di Patrizia Scarpino nella sua trasmissione radiofonica “Occhi aperti”, andata in onda lo scorso lunedì.

Ha raccontato la sua storia, le difficoltà dell’infanzia e dell’adolescenza, il vissuto di  figlio di genitori separati, la sofferenza e le prime esperienze con gli uomini, ma anche i dubbi, le paure e, finalmente, il cambiamento avvenuto grazie all’incontro con Cristo e la nuova vita di Luca.

Ascolta la sua storia, raccontata da lui, cliccando qui: http://www.chiesadesio.it/podcast/audio/20090727-occhiaperti.mp3 (la storia inizia subito dopo le news…)

Buon ascolto con i programmi di www.crc.fm!

Annunci

8 Risposte

  1. Ma questo non è il “Luca” della canzone di Povia – che fra l’altro non si chiamerebbe nemmeno Luca – questo è chiaramente Luca di Tolve ex-gay già famoso pubblicamente da prima della canzone con la sua storia!

  2. Ciao Nemesi 🙂

    Non conoscevo il nome Luca di Tolve…
    Però il Luca dell’intervista di crc, quando Patrizia Scarpino lo ha presentato collegandolo direttamente al brano di Povia, non ha smentito dicendo di non essere lui.

    Ecco perché è stato riportato così.
    Grazie per la segnalazione, approfondiremo ancora.

    Ciao!
    Sandra

    P.S. Ad ogni modo, la storia di Luca è davvero toccante ed è bello vedere come Cristo cambia la vita di una persona che non è felice…

  3. Sono Giuseppe Povia, Luca di tolve non è Luca della canzone Luca era gay.
    Patrizia Scarpino se fosse una giornalista seria dovrebbe saperlo visto che a Sanremo lo ho ribadito diecimila volte. Saluti.

  4. Di Tolve è l’organizzatore del GruppoLot per la cura degli omosessuali; sul suo sito è utilizzata la canzone di Povia come colonna sonora per l’affinità con la sua storia e l’omonima, ma sta millantando cose non vere. La storia non è affatto ispirata a lui, Povia stesso ha detto di non essersi ispirato a Di Tolve quando è venuto il polverone sulla sua canzone proprio a causa dell’omonimia e del parallelismo tra le due vicende, e Di Tolve ne sta approfittando un po’ troppo per farsi pubblicità

  5. Ringrazio Giuseppe e Nemesi per le opportune precisazioni.

    @ Giuseppe, Patrizia Scarpino non è una giornalista e credo sinceramente che sia in buona fede, perché, ripeto, il Luca intervistato (che dite essere Di Tolve) non ha precisato di non esserlo, dando così adito a fraintendimenti, forse proprio per i motivi citati da Nemesi.

    Avviserò Patrizia di questo scambio di commenti e, per dovuta correttezza, modifico il titolo del topic, aggiungendo un più adatto virgolettato. Mi sembra giusto, e spero anche a voi.

    Ciao!
    Sandra

  6. Ciao a tutti sino Patrizia Scarpino, Luca di Tolve, non mi è sembrato uno che si volesse fare pubblicità anzi non vuole neanche che si dica più di tanto che lui è il Luca della canzone, infatti nella puntata non dico chiaramente che lui è quel Luca. Cmq la cosa imporante che Dio cambia la vita delle persone e credo che le plemiche servono a poco. Lca di Tolve sicuramente ha permesso a Dio di trasformarlo e cambiarlo ed ora viole essere uno strumento per aiutare le persone ad uscire dall’amosessualità, perche con DIO TUTTO E’ possibile. Un abraccio Patrizia e un saluto hai condittori di due per uno siete troppo forti

  7. In effetti, chissà quanti Luca si riconoscono nella canzone di Povia.
    Magari si chiamano Luca per davvero oppure Marco, Federico, Luciano, Debora, Manuela…

    Li accomuna l’esperienza vissuta: un cambiamento vero e profondo, dovuto all’intervento di Dio nelle loro vite, ed è questo quello che realmente conta.

    Povia dice che Luca Di Tolve non è il Luca della sua canzone? Ok, ma quel Luca ne rappresenta chissà quanti, compreso Di Tolve.

    La chiarezza e la correttezza sono necessarie, quindi ringrazio ancora una volta Nemesi e Povia, però focalizzerei l’attenzione sulla questione portante, che è anche quello che ha voluto fare Povia con questo brano: Luca ERA gay e poi è cambiato GRAZIE all’incontro con CRISTO.

    Questo è quello che conta e d è anche il messaggio di speranza che vogliamo ribadire per tutte quelle persone che vivono l’omosessualità e in particolare per quelli che vorrebbero cambiare e non sanno come fare…

    Questo è anche il nostro desiderio e la nostra preghiera, perché siamo testimoni di come Dio può cambiare la nostra vita se glielo permettiamo.

    Grazie Patrizia per essere intervenuta e complimenti per la tua trasmissione, che ascolto sempre volentieri. Dio ti benedica e ti renda ogni giorno prezioso strumento nelle sue mani.

    Un abbraccio a tutti!
    Sandra

  8. Grazie anche a te Sandra e un saluto anche a Giuseppe e Nemesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: